Top

Programma e obiettivi

Gli obiettivi che il distretto si pone nelle sue azioni sono: incrementare il numero di turisti, destagionalizzare le presenze, aumentare la produttività delle imprese di settore e migliorare le competenze del capitale umano che vi lavora, innalzare la qualità dei servizi e integrarli tra loro.

Al fine di raggiungere gli obiettivi si porrà l’attenzione allo sviluppo dei seguenti temi strategici:

  • Sviluppo di nuovi prodotti turistici, rimodulando quelli esistenti e inserendo proposte innovative;
  • Maggior attenzione al cliente/ospite;
  • Adeguamento dei processi di marketing e di commercializzazione all’evoluzione degli strumenti;
  • Definizione di un nuovo concetto di “qualità esperienzale” e sviluppo della cultura del dettaglio.

Nel prossimo triennio, tre le attività strategiche del Distretto, volte a creare un connubio tra storia e innovazione, rendendo attrattivo il territorio, si propongono:

1.     La costruzione di 3 club di prodotto:

  • Itinerari della tradizione”, un percorso che lega il turismo culturale all’ambiente, alla gastronomia e alle varie tipologie di eventi, da valorizzare tramite politiche d’integrazione tra musei, attività culturali e spettacoli;
  • “I Sapori della tradizione”, un pacchetto che prevede l’azione congiunta degli operatori privati turistici con quelli attivi nel campo della produzione delle specialità agroalimentari ed enogastronomiche, al fine di mettere a sistema le varie esperienze territoriali, integrate anche con azioni di commercializzazione turistica;
  • “I Sentieri della tradizione”, un itinerario che punta al turismo legato all’escursionismo, prevedendo la realizzazione di percorsi e la pubblicazione di apposite guide per soddisfare la richiesta di un segmento sempre più ricercato anche dalle giovani generazioni, oltre che dagli stranieri.

2.     L’elaborazione di un Marchio Collettivo del Distretto, capace di aggregare sotto un concetto di identità forte e unificatore tutti gli operatori e attori locali. Esso fungerà inoltre da strumento di comunicazione e promozione dell’area distrettuale, pronta a includere anche altri operatori che vogliono condividere il percorso di sviluppo.

3.     La costruzione di un network di valore turistico tra gli operatori del distretto. Si tratta di costruire una rete di relazioni socio-economiche tra i componenti del sistema turistico, regolate da accordi e orientate alla valorizzazione dell’intero territorio. I soggetti che aderiranno si impegneranno reciprocamente a sottoscrivere un regolamento che disciplinerà i rapporti tra le parti e collaboreranno attivamente alle iniziative promozionali.